Like
Like Love Haha Wow Sad Angry
113

Diciamolo una buona volta: vivere in un corpo che non supera il metro e sessanta non è certo un dramma, anche se spesso le battutine che una donna “diversamente alta” si sente rivolgere non sono lusinghiere e anche abbastanza fastidiose. 

Chi crede che il detto “altezza mezza bellezza” sia ancora attuale, evidentemente ignora che i red carpet pullulano di celebrities definite “bassine” ma che in quanto a fascino, bellezza, (talento!) e carisma, non hanno nulla da invidiare alle colleghe “stangone”. 

Qualche esempio? Scarlett Johansson, Nicki Minaj, Eva Longoria, Reese Witherspoon e potremmo continuare all’infinito, perché Hollywood vanta tantissime donne di successo, bellissime, ma non altissime che calcano il “walk of fame” con disinvoltura, basti per tutte il nome di un mito e un’icona eterna: Liz Taylor.

 Non è quindi certo una consolazione avvalersi di un altro detto altrettanto noto come “Nella botte piccola ci sta il vino buono”.

Ma quali sono gli accessori che valorizzano davvero una donna formato mignon? Quali quelli da evitare perché mortificano la silhouette?

Tacchi, un vezzo non una necessità

Partiamo dai tacchi, guai a vederli come un bisogno. I tacchi alti sono un accessorio, non una protesi per acquisire centimetri, anzi a dirla tutta spesso la donna bassa che indossa tacchi troppo alti non fa che sottolineare quello che lei per prima vive come un difetto. In più, se esagerati, tendono a regalare una pessima postura tutt’altro che elegante. Meglio optare per tacchi entro i 10 cm, ancora meglio se sottili per slanciare la figura. No a quelli rasoterra che non conferiscono alla caviglia un minimo di slancio e no al tronchetto che mortifica la gamba.

Occhio alle borse

In fatto di borse si è erroneamente pensato che i modelli esageratamente grandi fossero vietati a chi non è alta. Le pochette e le micro borse sono di gran moda, certo, ma come fare se siamo affette dalla sindrome di Mary Poppins e abbiamo bisogno di portarci dietro il nostro mondo? Semplice, la risposta è la borsa grande, ma morbida, che portata sotto braccio si modella alle forme del corpo, al contrario di quelle rigide che sono invece sconsigliate. Attente alle borse a mano che per una questione di proporzioni “non sono alla vostra altezza”.

Bijoux e monili

La via di mezzo non è contemplata quando si tratta di accessori: collane, bracciali, orecchini o sono minuscoli, delicati e chic, o sono maxi, volutamente eccessivi e che si fanno notare. Il gioco delle proporzioni non vale perché una donna minuta, con personalità e carisma scegliendo gli accessori giusti può acquisire carattere e portare gioielli vistosi con stile.

Cappelli

Se in passato le consulenti d’immagine votavano all’unanimità contro i cappelli sotto il metro e settanta, oggi ciò che si raccomanda è di scegliere modelli che si adattino ai lineamenti del viso e non facciano a pugni con il vostro stile di capelli: un bel panama è perfetto per il look da vacanza, il cappello a falda larga è un pizzico più impegnativo, ma se saputo sfoggiare con ironia, regala un’allure da diva. Un basco è ideale per chi si sente un po’ sognatrice come Amelie Poulain (ah, a proposito l’attrice Audrey Tautou sfiora il metro e sessanta!).

Se rispondete all’appello di bellezza petite, prendete nota di questi suggerimenti, tirate fuori il petto, portate le spalle indietro, guardatevi allo specchio e… non potrete che sentirvi favolose!

 

Volete sapere altro sul tema “diversamente alte”? 
Allora vi interesserà…

1) Bassa io? Basso tu!

Vi aspetto, lasciatemi un vostro commento con le vostre impressioni!
Un abbraccio,

Diego

Like
Like Love Haha Wow Sad Angry
113