Like
Like Love Haha Wow Sad Angry
42

Prestare attenzione alla scelta dei colori e dell’abito da indossare ha come obiettivo quello di conferire al viso una determinata incisività e, soprattutto, una particolare luminosità.

Quella luminosità che riesce a rendere i segni d’espressione meno evidenti e i lineamenti più distesi. Ecco perché la scelta del colore, dell’abito e del tipo di tessuto richiede sempre i giusti accorgimenti: mai a caso, comunque, o in obbedienza ai dettami della moda. Ricordate innanzitutto che i colori e i tessuti degli abiti devono essere sempre in perfetto accordo con i vostri colori naturali. Solo così riuscirete a ottenere quell’armonia cromatica che conferirà maggiore luminosità e intensità allo sguardo e al viso e, di conseguenza, all’immagine.

 

 

  • I colori che trasmettono luminosità al volto e, conseguentemente, all’intera immagine sono i colori chiari, lucidi, brillanti ma anche quelli caldi, intensi e decisi.
  • Per chi ha capelli che vanno dal castano medio al bruno, i colori ideali sono le tinte decise e calde che appartengono alla gamma dei rossi intensi, dei marroni con componente rossa che si intrecciano al vinaccia e alla famiglia dei bordeaux, la serie degli aranciati e dei terracotta, ma anche tinte più brillanti come il turchese, il giallo intenso, il giallo oro, le sfumature dei gialli speziati, il verde brillante, il fucsia, il ciclamino, il blu cobalto e il bianco assoluto.
  • Per chi ha capelli che vanno dal castano chiaro al biondo, i colori più adatti per gli abiti sono le tinte chiare e luminose come le tonalità pastello, i colori sorbetto, l’avorio, il beige, il crema, l’ecrù, le sfumature sabbia, cammello, ma anche toni più accesi come il rosso lacca, i marroni con componente gialla, il giallo brillante e il bianco luminoso, se abbinato a dettagli oro.
  • Bandite i colori cupi e spenti. Ingrigiscono l’incarnato, sottolineando rughe e segni d’espressione. Fatta esclusione del nero assoluto che però, soprattutto su carnagioni particolarmente chiare o pallide, andrà abbinato a colori accesi, vivaci o brillanti.
  • Evitate anche le tonalità come il ghiaccio, il grigio scuro, il marrone spento, il verde militare, il blu aviazione, il tortora e il nocciola. Tutti i colori non vibranti che conferiscono un’aria poco dinamica e radiosa.
  • Per quanto concerne i tessuti, la scelta migliore cadrà su quelli lucidi, brillanti e con riflessi cangianti. Quindi via libera per: raso, velluto liscio, seta, taffetà, broccato, cady in seta, chiffon in seta, moiré, shantung, rasatello, i tessuti damascati, i lucidissimi satin, i tessuti laminati, i tessuti in lurex e i tessuti sintetici iridescenti. Sono ottenuti con filati che illuminano l’incarnato, in quanto catturano e riflettono luce.
  • Sceglieteli preferibilmente di peso medio o leggero. Tali tessuti, se la scelta del colore è indovinata, riflettono la luce attraverso i movimenti del corpo, rendendo la figura particolarmente morbida, fluida e piacevole.
  • Evitate invece i tessuti particolarmente pesanti, con trama rigida, fitta e sostenuta, dall’aspetto opaco e ruvido, e anche con caratteristiche simili ai tessuti maschili, come il gessato o lo spinato, a meno che non siano in versione leggera e alternati a colori più chiari e brillanti. Queste caratteristiche conferiscono all’immagine un aspetto severo e rigoroso, facendo perdere conseguentemente quella morbidezza che contribuisce a creare un insieme armonioso e luminoso.

 

Volete leggere altri consigli sull’abbigliamento? 
Allora vi interesserà…

1) Gonna quando e come indossarla!

2) Pantaloni: quando portarli?

3) L’indumento jolly: la camicia

Vi aspetto, lasciatemi un vostro commento con le vostre impressioni!
Un abbraccio,

Diego

Like
Like Love Haha Wow Sad Angry
42