Like
Like Love Haha Wow Sad Angry
111

Icona di stile, di personalità e di unicità.

Ornella Vanoni è quel tipo di persona che riconosci anche di spalle, anche in mezzo alla folla; è quel tipo di donna che, anche a ottantatre anni, riesce ancora a usare il linguaggio del corpo e dei sensi come Horowitz usava la tastiera di un pianoforte.

ORNELLA VANONI DICE DI SE’:

“Uno sguardo grande si riconosce perché se è piccolo non lo ‘senti’. E a quel punto, il trucco è solo un ornamento.”

“Il mio fascino è essere me stessa giorno dopo giorno giocandomi ogni tappa, nel bene e nel male a testa e croce.”

“E’ lo stile che ti deve vestire alla perfezione: non l’abito, non la pettinatura.”

“Accettarsi è il grande segreto della vita.  Solo che a volte non si incomincia mai. Bisognerebbe iniziare nella culla.”

“Piaccio alle donne forse per il fatto che un tempo mi detestavano. Poi hanno capito com’ero e…”

“Far leva sull’entità omosessuale del prossimo è una dimostrazione di grande fascino: un certo tipo di ambiguità, pacata e intelligente è una calamita ‘speciale’.”

“Invecchiare non mi fa più paura. Vorrei morire sul mare.”

“Non penso che la freddezza sia sinonimo di classe, mentre rare volte la malinconia è sinonimo di mistero; la lussuria è sinonimo di peccato e il peccato, un certo peccato, sovente… la sensibilità è sinonimo di bellezza d’animo.”

 

Like
Like Love Haha Wow Sad Angry
111